L’aussie schizza al rialzo dopo che Morrison trionfa inaspettatamente alle elezioni

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. L’aussie schizza al rialzo dopo che Morrison trionfa inaspettatamente alle elezioni

L’aussie è stato scambiato in forte rialzo nei confronti delle sue principali controparti dopo che il premier Scott Morrison è salito inaspettatamente al potere in seguito alle elezioni federali del weekend. Il partito laburista all’opposizione era stato sempre in testa nei sondaggi di opinione con un margine ristretto, ma la vittoria a sorpresa di Morrison ha spinto l’AUD/USD in rialzo di quasi l’1% lunedì mattina. Da notare che i guadagni dell’AUD/USD sono stati però moderati dalla forza del verdone dopo che i dati hanno evidenziato che la fiducia dei consumatori Usa è schizzata ad un massimo di 15 anni ad inizio maggio in seguito ad una crescente fiducia per le prospettive economiche.*

 

2. Stallo per i negoziati commerciali sino-americani

I negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina sembrano avere raggiunto un punto morto, e questo ha trascinato al ribasso i mercati azionari Usa venerdì. Ora potremmo vedere questo trend ribassista continuare questa settimana. I mercati europei hanno aperto contrastati quest’oggi, con i rischi geopolitici che sono andati aumentando. In particolare, il presidente Usa Donald Trump ha messo in guardia su Twitter che le nuove sanzioni petrolifere marcheranno la “fine ufficiale” dell’Iran. La Cina ha reagito condannando ufficialmente le sanzioni Usa contro l’Iran e hanno fatto presente agli Stati Uniti che attaccare l’Iran non è un’opzione, in quanto il paese può far affidamento sul supporto cinese. L’intera situazione rende i negoziati commerciali ancora più difficili e va ad intensificare ulteriormente le tensioni tra le due superpotenze.**

 

3. La politica al centro dell’agenda di questa settimana

Questa settimana gli investitori si concentreranno sugli sviluppi politici, con le elezioni europee e un nuovo tentativo da parte della premier britannica Theresa May di portare nuovamente in parlamento per il voto il suo piano di Brexit. In Austria uno scandalo ha fatto crollare il governo austriaco poco prima elle elezioni.***

 

4. DAX in calo

Il DAX ha aperto la settimana in negativo dopo che Trump ha indicato che gli Stati Uniti amano l’Europa ma deve stare attenta, in quanto tratta gli Stati Uniti “molto peggio” di come viene trattata. Deutsche Bank è attualmente oggetto di un’indagine per possibile riciclaggio di denaro nel 2016 e 2017. Deutsche Bank AG ha chiuso la scorsa settimana ad un minimo storico, mentre la tedesca Commerzbank è calata del 2.4% venerdì.**

 

5. Il petrolio avanza mentre l’oro rimane attorno ai minimi di due settimane

I prezzi del petrolio sono avanzati ulteriormente questa mattina dopo l’annuncio del ministro dell’energia saudita sul consenso tra i membri dell’OPEC+ per far calare le scorte di greggio. Nel frattempo, l’oro spot si è portato all’EMA a 200 giorni dopo essere calato la scorsa settimana ai minimi di due settimana. L’EMA a 200 giorni ha fornito un solido supporto negli ultimi mesi e potrebbe reggere anche questa volta, specialmente se si considerano gli attuali sviluppi, che potrebbero portare ad un sentiment di avversione al rischio in tutto il mondo.****

 

Puoi trovare e fare trading con i CFD sugli asset sopra indicati e altri ancora sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

 

I dati delle trimestrali previsti per questa settimana:

  • Swatch I (UHR), 20 maggio
  • Swatch I (UHR), 20 maggio
  • United Corporations (UNC), 20 maggio
  • Marks & Spencer (MKS), 22 maggio
  • Royal Mail, (RMG), 22 maggio

Fonti:
*CNBC 20 maggio 2019 2:48 AM ET
**Reuters 20 maggio 2019 3:53 AM ET
***FXStreet 20 maggio 2019 03:07 AM ET
****Bloomberg 20 maggio 2019 06:13 AM ET

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure