USD verso i massimi di due settimane in previsione della decisione cruciale della Fed

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. USD verso i massimi di due settimane in previsione della decisione cruciale della Fed

I mercati europei hanno aperto per lo più in calo ora che l’attenzione è passata all’incontro odierno della Fed. Gli investitori sono in attesa di sentire le parole del presidente della Fed Jerome Powell e in particolare i piani della Fed per il futuro della politica monetaria. A sorpresa ieri Mario Draghi è risultato molto dovish in reazione all’inflazione ai minimi record che sta colpendo duramente l’EUR e specialmente per quanto riguarda le prospettive di lungo termine, che potrebbero portare la Fed a diventare dovish come misure quali un programma di acquisto asset o tagli dei tassi in territorio negativo. L’EUR/USD è attualmente scambiato ad un minimo di un mese, con la moneta unica che continua a vacillare in seguito alle dichiarazioni di Draghi.*

Join our Free Live Fed Webinar, get live market analysis, actionable setups, pro tips and of course ask any questions in real time.

 

2. Trump twitta

Donald Trump ha tenuto i mercati sulle spine dopo l’annuncio che incontrerà il presidente cinese Xi al G20, alimentando così il clima di propensione al rischio sui mercati, specialmente quelli azionari. Gli ultimi tweet di Trump hanno fatto sperare in una risoluzione della disputa commerciale tra i due paesi.**

 

3. Anteprima forex: EUR ai minimi mensili

L’EUR è stato trascinato al ribasso dalle dichiarazioni di Mario Draghi, che sembrano state fatte unilateralmente senza consultarsi prima con il Consiglio direttivo. Nel frattempo, l’USD ha confermato gran parte dei guadagni in attesa della tanto attesa decisione della Fed di oggi. In altre notizie, l’Aussie è rimasto forte grazie al suo status di asset ad alto beta, ulteriormente supportato dalle materie prime e scambiato in positivo grazie all’aumento della propensione al rischio.***

 

4. Prezzi del greggio positivi

I prezzi del greggio hanno esteso i rialzi questa mattina dopo il guadagno di ieri in seguito alle nuove speranze di un accordo commerciale sino-americano dopo i tweet di Trump e la possibilità di un conflitto tra Stati Uniti e Iran in Medio Oriente dopo gli attacchi alla petroliera della scorsa settimana.****

 

5. L’oro perde momentum. BTC avanza

L’oro spot è riuscito a mantenere gran parte dei guadagni nonostante il clima di propensione al rischio. Questo rivela che la copertura rifugio sembra ancora desiderata da molti operatori. Comunque sia i prezzi dell’oro spot cedevano terreno, con la coppia XAU/USD che cedeva lo 0.2% alle 8:50 GMT di questa mattina. In altre notizie, Bitcoin è scambiata solidamente oltre quota 9000, in rialzo dello 0.35% a $9185.3 questa mattina.*****

 

Puoi trovare e fare trading con i CFD sugli asset sopra indicati e altri ancora sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

 

Fonti:
*CNBC 19 giugno, 2019 2:48 AM ET
**Reuters 19 giugno, 2019 3:53 AM ET
***FXStreet 19 giugno, 2019 03:07 AM ET
****Bloomberg 19 giugno, 2019 06:13 AM ET

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure