Aggiornamento forex: in che modo il dato NFP di quest’oggi influenzerà le coppie USD?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. Aggiornamento forex: in che modo il dato NFP di quest’oggi influenzerà le coppie USD?
La settimana di trading si concluderà quest’oggi con la pubblicazione del dato statunitense mensile più importante, i salariati extra-agricoli, alle 12:30 GMT. Si prevede che i dati occupazionali statunitensi indicheranno un aumento dei salari ad un massimo quasi decennale e che questo avrà un effetto significativo sui mercati forex. Secondo le previsioni, l’economia statunitense dovrebbe aver aggiunto 190.000 posizioni ad ottobre; un dato superiore rispetto al minimo di un anno di 134.000 posizioni a settembre, dopo il duro colpo dell’uragano Florence. Il tasso di disoccupazione dovrebbe rimanere in prossimità di un minimo di cinque decenni al 3.7% e in generale la pubblicazione dovrebbe risultare piuttosto solida, il che dovrebbe dare una spinta alle coppie USD.*

2. Mercati supportati dagli sviluppi positivi tra Stati Uniti e Cina
Si prevede che i mercati europei apriranno al rialzo venerdì, nella speranza di un accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina. Nello specifico, il sentiment è stato supportato dalla notizia di una telefonata tra il presidente statunitense Donald Trump e il presidente cinese Xi Jinping. Gli investitori sperano che si tratti di un segnale di alleggerimento delle tensioni commerciali tra i due paesi. Nel frattempo, solide trimestrali hanno alimentato un rally di alcuni titoli. Ieri Thomas Cook (TCG) ha guadagnato l’8.7%, BTGroup PLC (BT) ha toccato un massimo di 6 mesi, mentre DowDuPont Inc (DWDP) ha chiuso in rialzo dell’8% nelle prime ore di quest’oggi. Per quanto riguarda il mercato valutario, la sterlina è rimasta solida dopo che la Bank of England ha mantenuto i tassi di interesse invariati giovedì e ha suggerito rialzi dei tassi di interesse futuri leggermente più rapidi se la Brexit dovesse concludersi positivamente.**

3. I prezzi del petrolio calano per l’aumento della produzione
Venerdì i prezzi del greggio sono calati in seguito all’aumento della produzione da parte dei tre principali produttori globali. Nello specifico, alle 8:30 GMT di questa mattina i future del greggio Brente (CL_BRENT) erano scambiati a $72.59 al barile, in calo di 30 centesimi, mentre i future del greggio WTI (USOIL) perdevano 24 centesimi, pari allo 0.4%, a quota $63.45 al barile. È importante notare che l’OPEC ha aumentato la produzione di ottobre a quota 33.31 milioni di barili al giorno (bpd), dai 390.000 bpd di settembre, per l’aumento maggiore dell’OPEC dal dicembre 2016.***

Puoi trovare e fare trading sulle azioni e materie prime sopra indicate sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

*Fonte: Investing 2 novembe 2018 / 12:22
**Fonte: Marketwatch 2 novembe 2018 / 1:38
***Fonte: Reuters 2 novembe 2018 / 4:51

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure