Tutti gli occhi sono puntati sui salariati extra agricoli: la crescita dei posti di lavoro negli Stati Uniti viene vista in calo a febbraio

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. La crescita dei posti di lavoro negli Stati Uniti viene vista in calo a febbraio
I mercati si focalizzeranno sui dati occupazionali statunitensi di febbraio, che verranno pubblicati oggi alle 13:30 GMT. I dati sui salariati extra agricoli potrebbero mettere ulteriore pressione sull’euro già in difficoltà con le previsioni che indicano 180.000 nuovi posti di lavoro negli Stati Uniti per il mese di febbraio, dopo due mesi di crescita sbalorditiva. Negli Stati Uniti l’economia ha aggiunto 304.000 posti di lavoro a gennaio e 222.000 a dicembre. Da notare, tuttavia, che il dollaro è già scambiato ai massimi di 10 mesi nei confronti delle principali controvalute e ci si chiede se riuscirà a portare avanti questo trend rialzista nel lungo termine, ma per il momento solidi dati occupazionali statunitensi darebbero un’ulteriore spinta alla valuta.*

Guarda come reagiscono i mercati ai dati sui salariati extra agricoli di oggi nel nostro webinar gratuito. Registrati ora.

2. Euro in prossimità dei minimi di 21 mesi
Venerdì l’euro è stato scambiato in prossimità di un minimo di 21 mesi nei confronti del dollaro, colpito da una serie di segnali dovish della BCE, con il mercato valutario che prevede ulteriore volatilità in vista dei dati occupazionali statunitensi di quest’oggi. La valuta unica questa mattina alle 8:15 GMT era scambiata a quota $1.1206, in ripresa dalle perdite di ieri. Giovedì l’euro ha perso l’1%, per una chiusura ai minimi da giugno 2017 a quota $1.1176. L’euro è stato colpito duramente giovedì, dopo che la BCE ha posticipato ulteriormente i primi rialzi dei tassi post-crisi al 2020, ha tagliato le proprie previsioni economiche e ha lanciato una nuova serie di prestiti economici alle banche. La valuta unica questa settimana perde l’1.5%.**

3. Tesla ottiene un prestito da $520 milioni per la Gigafactory di Shanghai
Tesla (TSLA) ha ottenuto prestiti per un totale di $520 milioni dalle banche cinesi per costruire uno stabilimento per la produzione di veicoli e batterie in Cina, questo è quanto è emerso dai documenti prodotti agli enti di regolamentazione. Il produttore di veicoli elettrici ha firmato un contratto di finanziamento con China Construction Bank, Agricultural Bank of China, Industrial Commercial Bank of China e Shanghai Pudong Development Bank, per un prestito scoperto da garanzie per un totale di 3.5B RMB o $520 milioni.***

Puoi trovare e fare trading sugli asset sopra indicati sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

*Fonte: Investing, 8 marzo 2019 / 2:48 ET
**Fonte: Reuters, 8 marzo 2019 / 3:53 ET
***Fonte: CNBC, 8 marzo 2019 / 03:07 ET

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure