Il greggio Usa crolla in seguito alla minaccia di dazi sulle importazioni da parte della Cina

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. Il greggio Usa crolla in seguito alla minaccia di dazi sulle importazioni da parte della Cina
I prezzi del greggio Usa sono calati lunedì mattina, con il greggio WTI che ha perso il 2% dopo che la Cina ha minacciato di introdurre dazi sulle importazioni di greggio dagli Usa in seguito alla battaglia commerciale con Washington. I dazi sulle importazioni da parte della Cina giungono in reazione alla decisione del presidente Usa Donald Trump di venerdì di introdurre dazi su $50miliardi di importazioni cinesi a partire dal 6 luglio. La Cina ha minacciato di introdurre dazi sulle importazioni di greggio americano in un’escalation della disputa commerciale con Washington, che ha causato il WTI (USOIL) di calare del 2%, per essere scambiato alle 7:00 GMT a $63.84.*

2. Tesla schizza dopo un tweet?
A quanto sembra, un singolo tweet da parte del CEO di Tesla Elon Musk è stato sufficiente per spingere il colosso dell’auto in rialzo dello 0.1% e chiudere la settimana a $358.17. Musk ha twittato una foto della prima Model 3 con doppio motore che uscirà dalla linea di produzione venerdì, commentando: “Fantastico lavoro dal team Tesla. Costruita con una nuova linea generale di produzione in 3 settimane con risorse minime.” Nel frattempo, CNBC ha riportato che Musk ha indicato che vi saranno “miglioramenti radicali” nella produzione delle Model 3 nelle prossime due settimane, con un target di produzione di oltre 700 vetture alla settimana. Si prevede che TSLA venga scambiata al rialzo all’apertura della seduta newyorkese.**

3. I prezzi dell’oro avanzano in seguito ai timori di una guerra commerciale
I prezzi dell’oro sono avanzati al rialzo durante le prime fasi di lunedì dopo essere calati ad un minimo di 5 mesi e mezzo durante la seduta precedente, con la guerra commerciale tra Cina e Stati Uniti che ha supportato gli acquisti rifugio. In particolare, l’oro spot (XAUUSD) è avanzato dello 0.25%, scambiato a $1281.80 per oncia alle 7:00 GMT dopo aver toccato i minimi dello scorso dicembre di $1275.01 per oncia venerdì. Il presidente Usa Donald Trump ha deciso di introdurre $50 miliardi di importazioni cinesi venerdì, portando la Cina a minacciare di ripercussioni con nuovi dazi sulle importazioni di petrolio Usa.***

Puoi trovare e fare trading sulle azioni e materie prime sopra indicate sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

*Fonte: CNBC 18 giugno

**Fonte: Seeking Alpha 17 giugno, 12:17 AM ET

***Fonte: CNBC 18 giugno

I dati delle trimestrali previsti per questa settimana:
❖ 19/62018 – FedEx Corporation (#FDX) pubblicherà i dati delle trimestrali dopo la chiusura dei mercati

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure