Anteprima dell’NFP: Il rapporto occupazionale Usa porterà ad un nuovo rialzo del dollaro?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. Anteprima dell’NFP: Il rapporto occupazionale Usa porterà ad un nuovo rialzo del dollaro?
Si prevede una crescita occupazionale statunitense per il mese di maggio, dato che il clima più caldo ha dato una spinta alle assunzioni presso i cantieri edilizi, mentre gli aumenti dei salari dovrebbero essere rimasti marginali. Le previsioni degli analisti suggeriscono che i salariati extra agricoli sono aumentati di circa 188.000 unità lo scorso mese. Da notare che l’economia statunitense ha aggiunto 135.000 e 164.000 posti di lavoro rispettivamente a marzo e ad aprile. Un rapporto NFP superiore alle aspettative potrebbe dare origine ad un nuovo rally dell’USD.*

2. L’euro in corsa per un guadagno settimanale
Venerdì mattina l’euro si appresta a chiudere la prima settimana di rialzi degli ultimi due mesi, con le preoccupazioni legate alla crisi politica italiana che stanno passando in secondo piano. Gli sforzi dell’Italia di formare un governo di coalizione sono tornati ufficialmente sul tavolo, dal momento che i due partiti anti-establishment del paese si sono accordati sulla decisione del ministro dell’economia, dopo che il candidato euroscettico scelto inizialmente è stato rigettato dal Capo di Stato. Per quanto riguarda la Spagna, Pedro Sanchez è quasi certo di diventare il nuovo Primo Ministro spagnolo, dopo che il partito socialista ha raccolto voti a sufficienza per non confermare la fiducia a Mariano Rajoy, durante la votazione prevista per venerdì, i seguito alla accuse di corruzione.**

3. L’oro vacilla a causa di un USD solido e dei timori di una guerra commerciale
I prezzi dell’oro sono avanzati venerdì, in seguito all’aumento dei timori legati ad una guerra commerciale globale. Nello specifico, gli Stati Uniti hanno importo dazi sulle importazioni di acciaio e alluminio da Canada, Messico e UE. Non sorprende che il dollaro si sia rafforzato nei confronti delle principali controvalute, spingendo in calo i metalli denominati in dollari. Tuttavia, dal momento che l’incertezza ha prevalso sui mercati, gli asset rifugio sono rimasti supportati in parte. Giovedì i prezzi dell’oro sono stati scambiati ai massimi di una settimana, ma alle 6:45 GMT di venerdì mattina, l’oro era scambiato a quota $1298.10.***

Puoi trovare e fare trading sugli asset sopra indicati sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

*Fonte: Reuters

**Fonte: CNBC

***Fonte: Investing

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure