Apertura positiva per i mercati europei dopo che gli Stati Uniti alzano il tetto del debito

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Apertura positiva per i mercati europei

Rally delle coppie CAD dopo che la BoC alza i tassi

I prezzi del greggio crollano

 

Questa settimana in sintesi – I mercati vanno oltre le tensioni geopolitiche

L’azionario globale è stato scambiato per lo più al rialzo martedì, con la maggior parte degli indici che si è rivelata incurante delle tensioni geopolitiche dopo che i trader sono tornati al lavoro dopo la festività del Labor Day. Nel frattempo Bitcoin e altre principali criptovalute sono crollate questa settimana in seguito alla decisione della Cina di vietare ai privati e alle società di raccogliere fondi tramite Initial Coin Offerings (ICO), annunciando che le ICO costituiscono una raccolta fondi illegale.*

 

Giovedì 7 settembre: oggi sui mercati…

1. Apertura positiva per i mercati europei dopo che gli Stati Uniti alzano il tetto del debito

I mercati europei hanno aperto con una nota positiva questo giovedì mattina a fronte del rally dell’azionario globale dopo che i leader del Congresso Usa hanno accettato di estendere il limite dei prestiti del governo federale fino a dicembre. In particolare, il presidente Donald Trump ha supportato un accordo con i leader democratici al Congresso con un pacchetto che include denaro da destinare ai soccorsi per l’uragano e l’estensione di 3 mesi dei finanziamenti al governo e del limite del debito. L’accordo a sorpresa dissipa le preoccupazioni legate ad un’imminente chiusura del governo e ha spinto i mercati azionari al rialzo.**

 

2. Rally delle coppie CAD dopo che la BoC alza i tassi

Il dollaro canadese è schizzato ad un massimo di due anni dopo che la Bank of Canada ha alzato inaspettatamente i tassi di interesse di riferimento. Il dollaro canadese è schizzato a $0.8194 nei confronti del dollaro Usa mercoledì, registrando il più alto livello dal giugno 2015. La Bank of Canada ha alzato i tassi di interesse dello 0.25% all’1% mercoledì, lasciando la porta aperta ad ulteriori rialzi nel 2017. Alle 6:45 GMT di oggi il CAD era stabile a 0.8180.
Anche l’euro è stabile questo giovedì mattina in previsione dell’incontro di politica della Banca centrale europea, e alle 6:45 GMT guadagnava lo 0.1% nei confronti dell’USD a $1.1925. Si fa presente che l’euro ha registrato un calo del momentum dopo aver toccato un massimo di 2.5 anni a causa delle paure per la forza dell’euro, che potrebbero rallentare i piani della BCE di ridurre lo stimolo fornito dall’acquisto di obbligazioni.***

 

3. Il greggio crolla in seguito ai timori che l’uragano Irma possa avere ripercussioni sulle consegne di greggio

I prezzi del greggio sono calati quest’oggi in seguito ai timori che l’uragano Irma possa interrompere le spedizioni di greggio nei Caraibi e dagli Stati Uniti. I prezzi risentono della notizia che la produzione libica ha iniziato a riprendersi dopo le interruzioni. Da notare che l’aumento della domanda negli Stati Uniti in seguito all’uragano Harvey ha fornito supporto ai prezzi del greggio. Tuttavia, alle 7:00 GMT il greggio WTI (USOIL) era scambiato in ribasso dello 0.4%, e anche il greggio Brent (CL_BRENT) cedeva lo 0.4%.

 

*Fonte: Seeking Alpha
**Fonte: CNBC
***Fonte: Reuters

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure