Dollaro sottotono dopo la seconda migliore giornata dell’anno di Wall Street

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1.Dollaro sottotono dopo la seconda migliore giornata dell’anno di Wall Street

Il dollaro si è portato in prossimità di un minimo di 7 settimane in seguito alle prospettive di un taglio dei tassi di interesse da parte della Fed, che lascia spazio all’avanzata di altri asset rifugio. I mercati Usa sono avanzati martedì dopo che il presidente della Fed Jerome Powell ha segnalato che la banca centrale è disposta ad alleggerire la politica monetaria per salvare l’economia. In particolare, le dichiarazioni del presidente della Fed Jerome Powell di ieri hanno confermato che la Fed valuterà se è necessario tagliare i tassi, portando euforia sui mercati e causando il più importante rally del mercato azionario dall’inizio dell’anno.*

2.EUR e GBP in ripresa

L’EUR sta approfittando della debolezza dell’USD e con l’ultimo accordo di governo in Italia sembra che gran parte del panorama politico europeo stia tornando alla normalità. La sterlina sta avanzando leggermente a sua volta, ma non è ancora ad un punto di svolta. Bisogna infatti considerare la grande incertezza che avvolge in che modo si verificherà la Brexit, a condizione che avvenga del tutto.**

3.Cosa guardare oggi sui mercati

Nella notte i dati PMI servizi cinesi si sono attestati a livelli inferiori al previsto, mentre la Cina ha multato una venture di Ford, con una nuova escalation della guerra commerciale. Al contempo, gli Stati Uniti imporranno nuovi dazi contro il Messico da lunedì prossimo. I senatori repubblicani che temono per l’impatto dei dazi sull’economia e sui loro stati di riferimento potrebbero provare a bloccare i dazi, ma il presidente ha facoltà di veto. Il calendario è ricco di eventi oggi, con diversi dati PMI servizi e ISM negli Usa che potrebbero sottolineare la svolta e far tornare l’attenzione sul rallentamento dell’economia.***

4.I prezzi del petrolio calano

I prezzi del petrolio hanno continuato a calare oggi, trascinati al ribasso dal guadagno a sorpresa delle scorte Usa e i commenti del responsabile dell’azienda statale russa del petrolio Rosneft, che ha messo in discussione l’utilità dell’accordo con l’OPEC di limitare l’offerta. Sembra che il petrolio sia destinato a calare in seguito agli sviluppi globali.****

5.Oro in ripresa, BTC sotto quota $8000

L’oro spot si è portato verso un massimo di 3 mesi nelle prime ore di oggi, non lontano dal massimo del 2018 attorno a quota $1365 ora che la Fed ha rivisto al ribasso le aspettative di crescita. In particolare alle 7:50 GMT l’oro spot era scambiato a $1338.25. Sui mercati delle criptovalute, BTC è iniziato a calare al di sotto del livello di $7700 ieri pomeriggio e sta attualmente lottando per riconquistare tale livello importante, in quanto rivelerà se il mercato ha la chance di continuare ad avanzare o se dobbiamo aspettarci un forte calo dopo una corsa rialzista importante.*****

Puoi trovare e fare trading con i CFD sugli asset sopra indicati e altri ancora sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

Fonti:
*CNBC 5 giugno, 2019 2:48 AM ET
**Reuters 5 giugno, 2019 3:53 AM ET
***FXStreet 5 giugno, 2019 03:07 AM ET
****Bloomberg 5 giugno, 2019 06:13 AM ET
***Investing 5 giugno, 2019 08:54 AM ET

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure