La Bank of Canada supporterà il loonie quest’oggi?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. La Bank of Canada supporterà il loonie quest’oggi?
La forza del dollaro Usa ha portato il dollaro canadese a retrocedere questa settimana. Oggi gli investitori saranno con gli occhi puntati sull’annuncio di politica monetaria della Bank of Canada. Nonostante non si prevedano variazioni dei tassi di interesse, il mercato sta prezzando un 82% di probabilità di assistere ad un rialzo dei tassi ad ottobre. Questo significa che se la Banca centrale canadese ha davvero intenzione di procedere in tal senso, dovrà preparare il terreno per un rialzo dei tassi già questa settimana. Se dovesse emergere senza mezzi termini nell’annuncio di politica monetaria della BoC che i tassi dovranno aumentare, l’USD/CAD potrebbe calare sotto a quota 1.31.*

2. L’AUD guadagna terreno grazie ai dati sul PIL
L’aussie è cresciuto dello 0.3% dai minimi di oltre due anni durante la giornata di ieri e alle 6:15 GMT di questa mattina era scambiato a 0.7182 contro la sua controparte americana. Il dollaro Usa è calato nei confronti di un paniere di valute mercoledì, offrendo al dollaro australiano spazio per riprendersi dai minimi di metà 2016 dopo che l’Australia ha registrato la miglior crescita degli ultimi 6 anni. Un’indagine pubblicata nella notte ha mostrato che l’attività manifatturiera Usa ha raggiunto un massimo di 14 anni ad agosto, rafforzando così le aspettative di assistere ad un rialzo dei tassi di interesse Usa, sostenendo il dollaro e supportando la crescita dei rendimenti delle Treasury ad un massimo di tre settimane.**

3. Le azioni di Debenhams crollano del4.9% in seguito ai tagli ai posti di lavoro
Debenhams ha chiuso in calo di quasi il 5% martedì dopo che il conglomerato della vendita al dettaglio ha annunciato che prevede di tagliare nuovamente centinaia di posti di lavoro nella catena di produzione. Si parla di circa 100 dipendenti che perderanno il posto. I tagli giungono dopo tre profit warning dall’inizio dell’anno. Da notare che Debenhams ha già tagliato 320 dirigenti quest’anno e sembra che stia riducendo il team internazionale, dedicato agli acquisti e all’ecommerce.

In altre notizie, Tesla (TSLA) ha chiuso a sua volta in negativo, con il titolo che ha ceduto il 4.2% martedì dopo che Goldman Sachs ha commentato che vi sono nuovi problemi in vista per il colosso dell’auto. La banca è preoccupata per il bilancio pieno di debiti di Tesla e dell’intensificarsi della concorrenza, che potrebbe erodere la leadership di Tesla nel mercato dell’elettrico.***

Puoi trovare e fare trading sugli asset sopra indicati sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

*Fonte: Investing 4 settembre 2018 05:02 PM ET
**Fonte: Reuters 4 settembre 2018 4:16 GMT
***Fonte: CNN money, 4 settembre 2018: 3:03 PM ET

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure