Oro ai massimi di 5 mesi a causa delle incertezze sulla Fed

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. Oro ai massimi di 5 mesi a causa delle incertezze sulla Fed
I prezzi dell’oro sono avanzati mercoledì mattina, attestandosi ad un massimo di oltre 5 mesi dopo che la debolezza del dollaro ha supportato il metallo prezioso. Gli investitori sono alla ricerca di indicazioni sulla traiettoria futura dei tassi di interesse della Federal Reserve, che dovrebbero emergere al termine dell’incontro, quest’oggi alle 19:00 GMT. Alle 8:00 GMT, l’oro spot (XAUUSD) era scambiato in rialzo dello 0.05% a $1250.25, dopo aver toccato un massimo dell’11 luglio di $1251.06 durante il corso della seduta.*

Unisciti al nostro webinar gratuito della Federal Reserve e guarda i nostri professionisti dal vivo.

2. I prezzi del petrolio rimbalzano
I prezzi del petrolio sono rimbalzati mercoledì dopo un calo prolungato durante le ultime tre sedute in seguito alle preoccupazioni per gli eccessi di offerta e il rallentamento dell’economia globale, che hanno mantenuto i mercati sotto pressione, anche se il sentiment potrebbe cambiare, dal momento che i mercati azionari sembrano in via di stabilizzazione. Alle 8:00 GMT, i future del greggio WTI (USOIL) avanzavano di 13 centesimi, pari allo 0.3%, a $46.74 al barile, dopo essere calati del 7.3% ieri. I future del greggio internazionale di riferimento Brent (CL_BRENT) avanzavano dello 0.64%, pari a 59 centesimi, pari a $56.59 al barile. Da notare che il Brent è calato del 5.6% martedì, toccando ad un certo punto un minimo di 14 mesi.**

3. Il presidente di Debenhams ha indicato che Mike Adhley è libero di fare un’offerta
Il presidente di Debenhams, Sir Ian Cheshire, ha emesso un ultimatum a Mike Adhley per un’offerta di acquisizione, invitandolo altrimenti di rimanere fuori dagli affari della società. La scorsa settimana, Ashley, che possiede già il 29.7% di Debenhams tramite Sports Direct ha sbattuto la porta in faccia alla catena ormai in crisi, rigettando l’offerta di prestito di £40 milioni senza interesse per salvarla dal collasso, in cambio di ulteriori azioni della società. L’offerta di Ashley ha dato vita ad una violenta disputa tra lui e il consiglio di Debenhams. Le azioni di DEB sono crollate martedì dopo che la notizia è emersa ad un minimo storico. Alle 8:15 GMT, le azioni di DEB hanno aperto in calo del 5% a £4.346, ben lontano dai massimi storici di £119.700 del 2012.***

Puoi trovare e fare trading sugli asset sopra indicati sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

*Fonte: Forbes, 19 dicembre 2018 6:25 AM GMT
**Fonte: Reuters, 19 dicembre 2018 4:16 AM GMT
***Fonte: Retailgazette, 19 dicembre 2018 3:03 AM ET

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure