I mercati europei hanno aperto in calo quest’oggi

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

I mercati europei hanno aperto in calo quest’oggi

I prezzi del greggio continuano a vacillare

Oro in ripresa

 

 

Riepilogo dei mercati – Questa settimana in sintesi:

I prezzi del greggio si sono attestati in prossimità dei minimi di diversi mesi questa settimana a fronte del nuovo aumento delle scorte, mentre la sterlina ha toccato un minimo di due mesi dopo che il governatore della Bank of England, Mark Carney, ha mantenuto invariati i tassi di interesse. Il verdone è a sua volta avanzato ai massimi di tre settimane sullo yen, dopo che si è iniziato a parlare di un possibile nuovo aumento dei tassi da parte della Fed, anche se nelle prime ore di giovedì la moneta americana stava arretrando.

 

Giovedì 22 giugno: oggi sui mercati

1. Mercati europei in calo in previsione dell’incontro del Consiglio dell’UE

I mercati europei hanno aperto con una nota negativa questo giovedì mattina, mentre la politica europea e le difficoltà del mercato del greggio hanno dettato il contesto. Giovedì si aprirà l’incontro di due giorni del Consiglio europeo. Al summit, i leader dell’Unione europea si concentreranno sul rafforzamento dell’UE e sulla protezione dei cittadini, ma si tratteranno anche temi quali terrorismo, sicurezza, globalizzazione e cambiamenti climatici. La premier britannica Theresa May dovrebbe partecipare all’incontro. Gli investitori presteranno particolare attenzione alle parole della May, in quanto dovrebbe svelare le proprie intenzioni in merito all’uscita dal blocco politico-economico. La sterlina (GBP) dovrebbe risentire particolarmente delle dichiarazioni della May.*

 

2. I prezzi del greggio oscillano in seguito alle preoccupazioni sul surplus di offerta e a fronte del calo delle scorte di greggio negli USA

Si prevede che il greggio continui ad essere un asset particolarmente attivo quest’oggi, con i prezzi che continuano a risentire delle preoccupazioni legate al surplus di petrolio sul mercato. Il calo delle scorte di greggio negli Usa ha fornito un certo supporto ai prezzi del greggio quest’oggi. I prezzi del greggio continuano a vacillare nonostante l’Energy Information Agency (EIA) Usa abbia annunciato che le scorte sono calate più del previsto.**

 

3. L’oro avanza a fronte del calo del dollaro

I prezzi del greggio sono avanzati per la seconda seduta consecutiva giovedì, supportati da un dollaro debole. Ricordiamo che l’oro è particolarmente sensibile alla variazione dei tassi di interesse di riferimento e che la forza relativa del dollaro influenza il costo opportunità di detenere asset infruttiferi come l’oro. Un calo del valore del dollaro, specialmente nei confronti dello yen, supporta l’oro, che diventa più economico da acquistare e conservare. La domanda di oro aumenta a fronte di ribassi del dollaro, mentre altri metalli preziosi tendono a loro volta a guadagnare. Nello specifico, alle 6:45 GMT i prezzi dell’oro avanzavano dello 0,7% quest’oggi, mentre l’argento guadagnava l’1,5%.**

 

*Fonte: Reuters
**Fonte: CNBC

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure