I prezzi del Brent si apprestano a registrare il primo calo annuale dal 2015

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

1. I prezzi del Brent si apprestano a registrare il primo calo annuale dal 2015
I prezzi del petrolio sono avanzati di quasi il 2% nell’ultimo giorno di trading dell’anno, ma si apprestano comunque a registrare il primo calo annuale degli ultimi 3 anni. Le continue preoccupazioni per il continuo surplus di produzione hanno spinto i prezzi del greggio al ribasso per gran parte del 2018. Tuttavia, le speculazioni di progressi su un possibile accordo commerciale tra Stati Uniti e Cina con il presidente Usa Donald Trump hanno supportato il sentiment verso il petrolio questa mattina. In particolare, i future del Brent (CL_BRENT) avanzavano di $1.09, pari al 2.05%, a $54.28 al barile alle 8:30 GMT. I future del greggio WTI (USOIL) erano scambiati a $46.16 al barile questa mattina, in rialzo di 84 centesimi, pari all’1.9% dall’ultima chiusura. Da notare che il greggio WTI cede quest’anno circa il 24%, mentre il Brent ha perso il 19% nel 2018 dopo due anni di rialzi.*

2. Rally dell’azionario Usa in seguito agli ultimi sviluppi tra Cina e Stati Uniti
Le borse europee hanno aperto al rialzo durante l’ultima giornata del 2018 in seguito ad alcuni sviluppi positivi nella querelle commerciale tra Stati Uniti e Cina. Il presidente Usa Donald Trump ha dichiarato di aver avuto “una chiamata molto positiva” con il presidente cinese Xi Jinping sabato scorso per discutere del commercio. Inoltre, il presidente ha dichiarato che sono stati fatti “grandi progressi” a riguardo. Le sue dichiarazioni hanno generato ottimismo in borsa a livello globale nonostante le forti pressioni subite quest’anno. Da notare che i principali titoli azionari in tutto il mondo registreranno un calo da inizio anno. Alle 8:40 GMT, si registra una sovraperformance di Debenhams (+2%), G4S (+2.9%) e easyJet (+1.48%).

3. Le azioni di Tesla avanzano
Le azioni di Tesla (TSLA) sono avanzate venerdì, in rialzo di circa il 6%, chiudendo la seduta a $333.87 dopo che la società ha ricevuto una nota positiva da un analista. L’analista di Wedbush, Daniel Ives, ha reiterato il proprio rating di outperformance e un prezzo target di $440 per le azioni di Tesla. Wedbush, che ha iniziato a trattare il titolo Tesla questo mese, sostiene che la domanda per la Model 3 risulta essere molto promettente per il 2019 e oltre.***

Puoi trovare e fare trading sulle azioni e materie prime sopra indicate sulle piattaforme forex e di CFD di BDSwiss.

*Fonte: Investing 31 dicembre 2018 2:48 AM ET
**Fonte: Forbes 31 dicembre 2018 5:53 AM ET
***Fonte: CNBC 31 dicembre 2018 03:07 AM ET

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure