Cosa causa l’immensa volatilità di Bitcoin?

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Quando si tratta di Bitcoin, le oscillazioni di prezzo sono marcate e di varia natura. La volatilità di Bitcoin non ha ancora un indice riconosciuto, dal momento che le criptovalute sono un’asset class ancora in fase di evoluzione, ma sappiamo che Bitcoin è estremamente volatile. Le oscillazioni di prezzo di Bitcoin possono raggiungere anche il 40% in una sola giornata e sono alimentate da diversi fattori. In questo articolo esploreremo alcuni dei principali fattori che stanno dietro alla volatilità di Bitcoin:

1. La stampa: i media possono portare facilmente ad un aumento del prezzo di Bitcoin, mentre le notizie negative possono portare ad un calo del prezzo. Ad esempio, le notizie che spaventano gli utenti di Bitcoin come le violazioni della sicurezza del blockchain o furti di fondi dai wallet di Bitcoin possono causare un crollo dei prezzi, dal momento che gli investitori perdono la propria fiducia nella criptovaluta. Viceversa, quando i governi adottano Bitcoin o dichiarano che la criptovaluta può essere regolamentata, i prezzi di BTC tendono ad avanzare.

2. Incertezza: Bitcoin ha proprietà che lo rendono in parte simile ad una materia prima, ma decisamente più volatile e intangibile. La sua produzione è limitata ad un massimo di 21 milioni di BTC e non può essere gestita da governi che vogliono mantenere bassa l’inflazione, alta l’occupazione e la crescita ad un livello soddisfacente. Pertanto, quando vi è incertezza a livello globale e i mercati forex sono ribassisti, gli investitori possono scegliere di allocare più capitali in Bitcoin, causando un rally dei prezzi di BTC.

3. Variazioni del valore percepito di Bitcoin: la volatilità di Bitcoin è alimentata da diverse percezioni del valore intrinseco della criptovaluta come riserva di valore e come metodo di trasferimento di valore. Per riserva di valore si intende la funzione tramite cui un asset può essere conservato e scambiato per beni o servizi in futuro. Quando si parla di trasferimento di valore in relazione a Bitcoin, si valuta la capacità di utilizzare la criptovaluta per trasferire proprietà da un soggetto all’altro. La volatilità che caratterizza al momento Bitcoin, rende questa criptovaluta una riserva di valore poco chiara, tuttavia è possibile effettuare trasferimenti di valore in modo sostanzialmente agevole.

4. Regolamentazione del governo: ogni volta che un governo pubblica una dichiarazione ufficiale sulla regolamentazione delle valute digitali, il prezzo di Bitcoin ne risente. Ogni qualvolta un governo ha imposto in passato restrizioni sull’utilizzo di Bitcoin, il suo prezzo è cambiato drasticamente. La tassazione è un fattore molto importante nel determinare le variazioni di prezzo di BTC. I recenti annunci da parte dell’IRS, che caratterizzano la valuta come un asset ai fini fiscali, hanno dato luogo ad un’immensa volatilità. In linea generale, qualsiasi annuncio in cui venga riconosciuta la validità della criptovaluta può avere un effetto positivo sul corso di mercato di BTC.

5. Innovazione: le innovazioni e i progressi tecnologici hanno a loro volta la capacità di influenzare il prezzo di Bitcoin. Ad esempio, l’integrazione di Bitcoin nel sistema di pagamento di PayPal ha accresciuto la consapevolezza e stimolato un notevole interesse verso le valute digitali. Il blockstream è un’altra innovazione che potrebbe fornire nuove funzionalità a Bitcoin, che potrebbe così vedere il prezzo aumentare.

Fonti: Investopedia, total bitcoin.org

Inizia a fare trading

Capitale a rischio. Soggetto a T&C.

Share.
Risk Warning: Trading in Forex/ CFDs and Other Derivatives is highly speculative and carries a high level of risk. General Risk Disclosure